Insalata di bulgur, spinaci e kiwi

Fresca, sana e leggera. Un’insalata estiva che saprà conquistarvi. Provare per credere! Il bulgur è un alimento molto ricco di fibre. È conosciuto anche come grano spezzato; è un cereale derivato dalla lavorazione del frumento integrale e particolarmente diffuso nella cucina turca (che io amo follemente!).

Il principale beneficio del bulgur è a livello intestinale, garantita dalla grande quantità di fibre che si trova in tutti i cereali poco lavorati. Oltre a ciò, il bulgur è anche un’ottima fonte di sali minerali e ferro ed è per questo che il suo consumo viene spesso suggerito a coloro che soffrono di anemia o alle donne in gravidanza o che allattano.

Ma fa ingrassare?

Il Bulgur  non può essere considerato cibo che fa ingrassare. Se da un lato apporta più calorie della normale pasta, il suo potere saziante e la presenza di fibre permettono di essere “a posto” assumendone piccole quantità. Può quindi essere inserito, con moderazione, anche all’interno di diete dimagranti.

Insalata di bulgur, spinaci e kiwi


Per 4 porzioni: 

  • 100 g bulgur
  • 100 g spinaci freschi
  • ½ melagrana
  • 70 g caprino
  • 2 kiwi gold
  • 1 manciata di nocciole
  • 50 ml di olio
  • sale
  • pepe
  • erbe aromatiche in polvere

Cuocete il bulgur in acqua bollente salata, scolatelo e passatelo sotto il getto di acqua fredda. Mondate i kiwi e uniteli al bulgur in una ciotola. Aggiungete gli spinaci spezzettati con le mani. In un vasetto, mescolare l’olio con sale, pepe e erbe e versarlo sull’insalata.

Insalata di bulgur, spinaci e kiwi

Sgranate la melagrana, frantumate grossolanamente le nocciole. Disponete l’insalata in un piatto di portata, unite i chicchi di melagrana, le nocciole, il caprino a pezzetti e completate con un filo d’olio.

Insalata di bulgur, spinaci e kiwi


LA VERA STORIA DI UNA DONNA PERENNEMENTE A DIETA

“Biscotti al cioccolato” ho esclamato ieri al supermercato con quel meraviglioso e profumatissimo sacchetto tra le mani, con il mio solito fare furtivo a metà tra amore e sofferenza. Quanto mi sarebbe piaciuto metterne una scorta nel carrello della spesa, no anzi, meglio ancora, aprire quel pacchetto così “pronti via” direttamente nella corsia del supermercato, alla faccia del banco di frutta e verdura! Ma avete presente la gioia immensa del sapore del cacao in bocca? No, ma dico. Avete presente?

E invece, ragazzi miei, sono stata bravissima oppure immensamente scema, dipende dai punti di vista; ho mollato sullo scaffale tutto, quella maledetta confezione  che mi sussurrava insistentemente “comprami” e ho resistito, come una tenace guerriera, alla tentazione.

Sono uscita con un pacchetto di bulgur, non chiedetemi perché proprio il bulgur. Ho letto da qualche parte che nonostante le 350 calorie ogni 100 gr – praticamente il doppio apporto energetico rispetto alla stessa quantità di pasta – essendo un cereale ricco in fibre ha un alto potere saziante.

Ecco, ora mi aspetto che la mia confezione da mezzo kilo mi duri un’eternità. 

E così ieri mi sono rimessa ai fornelli, come facevo una volta, quando ero ancora giovane e magra e adoravo preparare cene per gli amici. E sapete che cosa ne è venuto fuori? Una gustosissima insalata con spinaci e kiwi, facile e veloce da mettere in pista, che ha saputo appagare il mio appetito oltre che la mia insaziabile fame di estetica del cibo. Ve lo avevo mai detto che sono una maniaca degli impiattamenti?

Dai che un po’ alla volta vi svelerò i miei più profondi segreti e punti deboli, oltre che le tendenze maniacali. Finirò a parlare con il muro, già so. Ma voi fate comunque di tutto per non abbandonarmi!

#sorridiallavita anche quando sei pesantemente a dieta. E viva il Bulgur!

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *