Cosa vedere nelle Filippine

Voglio scrivere racconti di viaggio e avventure, immortalare immagini che profumano di esperienze vissute e parlano della storia di persone che, nonostante le paure, decidono di scoprire il mondo partendo da un viaggio dentro loro stessi.

Cosa vedere nelle Filippine

Se doveste mai decidere di partire in direzione Filippine, fermatevi qualche istante a chiacchierare con la gente del posto e chiedete loro la parola che meglio li rappresenta. Non avranno incertezza alcuna: il sorriso.

Ed è esattamente così. Un popolo che ha ben compreso il significato delle cose semplici, che vive con il sorriso sulle labbra e gode di ogni giornata come se fosse la più straordinaria. Voglio iniziare a raccontarvi di questo meraviglioso Paese partendo proprio dalle persone che lo abitano, persone felici e positive che sanno accoglierti come fossi parte della loro grande famiglia, che hanno sempre una parola gentile, che amano preoccuparsi per te e cercano di esaudire ogni tua richiesta. Quando scrivo che le Filippine mi sono entrate nel cuore, non scherzo affatto.

Cosa vedere nelle Filippine

In totale sono 7107 isole che diventato 7641 (circa!) quando c’è la bassa marea. Incredibile e straordinario come dato!

Il Nord, regione del Luzon, dove c’è la capitale Manila, è la terra delle risaie e dei vulcani. Visayas invece è sinonimo di mare e spiagge (Boracay, El Nido, Bohol, Cebu, Negros). Bohol, con una vegetazione tropicale, è senza dubbio una delle isole più amate dai viaggiatori, questo perché nonostante le sue piccole dimensioni offre scenari naturali unici al mondo. Si può raggiungere sia con un volo interno da Manila che con un traghetto dalla vicina isola di Cebu. Se invece cercate un mare pazzesco per fare un po’ di diving, dovete andare a sud di Cebu dove, con un po’ di fortuna, potrete nuotare con gli squali balena. L’isola di Negros, conosciuta per le piantagioni di canna da zucchero, essendo ancora molto poco turistica, preserva il suo sapore autentico.

Da non perdere a Bohol:
  • Escursione sul fiume Abatan: si raggiunge la cittadina di Cortes per un’escursione notturna in barca sul fiume Abatan per ammirare lo spettacolo delle lucciole che illuminano a giorno le piante di mangrovia.
  • Chocolate Hills: sono il cuore di Bohol, immerse nella sua selvaggia giungla, più di 1700 colline erbose che diventano color cioccolato durante la stagione secca (da dicembre a maggio) offrendo agli occhi di chi le osserva la straordinaria illusione di avere davanti la più grande varietà di cioccolatini al mondo.
  • Crociera sul fiume Loboc: ci si imbarca su una nave ristorante che permette di immergersi nella giungla comodamente seduti a gustare un pranzo prelibato.
  • Tarsier Sanctuary: il tarsio è un piccolo primate che può stare nel palmo di una mano, spiccare salti altissimi e ruotare la testa di quasi 360°! Si tratta di uno dei primati più longevi al mondo con i suoi 45 milioni dianni. E’ una specie a rischio estinzione e la provincia di Bohol è quella che maggiormente si impegna alla sua salvaguardia.
  • Panglao Island: per gli amanti del mare e del diving, l’isoletta di Panglao, collegata a Bohol da due ponti,offre spiagge più o meno note. Sicuramente la più conosciuta è Alona Beach, ricca di hotel, ristoranti, centri diving e locali notturni

Cosa vedere nelle Filippine

Manila è una megalopoli asiatica abitata da circa 11 milioni di persone. Altissimi grattacieli si alternano ad abitazioni più modeste, le sue strade sono caotiche e trafficate, solcate dai famosi jeepney, ma conserva ancora un cuore storico, che racconta di dominazioni
spagnole che hanno segnato profondamente la cultura e il modo di vivere di questo popolo.
Da non perdere a Manila:
  • Intramuros: una città nella città, una fortezza circondata da mura spagnole. Il quartiere è rimasto un’isola felice dove ripararsi quando si è stanchi della vita caotica e frenetica della città. E’possibile visitare l’antico fortino Fort Santiago, la San Augustin Church, la chiesa più antica delle Filippine, molto richiesta per i matrimoni e Casa Manila, una ricostruzione molto dettagliata di una tipica casa coloniale spagnola.
  • Binondo – Chinatown: il quartiere sorge come un ghetto dove i cinesi venivano costretti ad abitare dagli spagnoli.
  • Makati: questo è il quartiere dove si concentrano i migliori hotel, ristoranti e locali di Manila, è inoltre l’area commerciale e residenziale della città.

Vi lascio con questo video; spero che possiate alimentare il desiderio di preparare la valigia e partire in direzione Filippine!

 


Photo & Video: Valentina Crosetto | Location: Philippines | Project: #valeinphilippines | More info: Visita le Filippine

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *