Corso di fotografia #2

Ciao a tutti e ben tornati al corso di fotografia! Oggi come 2° lezione vi parlerò delle diverse inquadrature nel ritratto. Siete pronti per iniziare?

E’ davvero importante conoscere le differenze per poi saperle usare a proprio vantaggio!!

PRIMISSIMO PIANO: si ottiene quando il volto del soggetto ritratto occupa tutta l’inquadratura, ovvero l’intero fotogramma e non si hanno altri elementi  o parti del corpo che entrano a far parte dell’immagine. In questo caso va fatta  particolare attenzione ad eventuali difetti del viso ed alle ombre.

PRIMISSIMO PIANO

PRIMO PIANO: in  questo caso l’inquadratura è simile alla precedente ma si allarga e arriva fino all’altezza delle clavicole. Importante in questo caso è bilanciare gli spazi sopra e sotto il soggetto ed anche trovare il punto di attrazione del soggetto – solitamente è lo sguardo!

PRIMO PIANO

MEZZO BUSTO: ulteriore ampliamento del campo dei tagli precedenti in cui la figura del soggetto è ritratta includendo anche la metà superiore del torace.

In questo caso anche le braccia entrano a far parte dell’inquadratura e la loro posizione e’ importante! Non dimenticala!

MEZZO BUSTO

PIANO AMERICANO: qui l’inquadratura scende verso il basso e arriva più o meno all’ altezza delle ginocchia del soggetto; solitamente il “piano americano” viene impiegato in maniera diffusa nel cinema.

PIANO AMERICANO

FIGURA INTERA: Come dice anche il nome, il soggetto è ritratto nella sua interezza, dalla testa fino ai piedi (che non vanno mai tagliati !!! Mi raccomando è uno degli errori piu’ diffuso nei principianti! )

FIGURA INTERA

FIGURA AMBIENTATA: Il soggetto è ripreso nell’ambiente circostante. In questo taglio lo sfondo è rilevante ed è necessario operare una scelta: tenerlo a fuoco per avere un ritratto ambientato oppure sfocarlo per concentrarsi sulla figura umana.

FIGURA AMBIENTATA

In linea di massima la scelta dell’inquadratura puo’ dipendere dal gusto personale del fotografo o essere determinata da altre condizioni. Un primo e primissimo piano concentrano l‘attenzione sull’espressione del viso, in particolare sugli occhi e sulle labbra e l’esclusione dello sfondo è utile quando puo’ distrarre l’interesse.

Le inquadrature che comprendono testa e spalle sono quelle in cui il soggetto è piu’ riconoscibile.

Il piano americano permette di includere una parte dello sfondo senza che questo domini la composizione. In altri casi includere lo sfondo nell’inquadratura serve a inserire il soggetto in un contesto o mostrare cio’ che sta facendo.

Ed ora tocca a voi!  Esercitatevi a fotografare tenendo in considerazione le diverse inquadrature e non dimenticate di usare #12mwith per condividere con noi il risultato della vostra creatività!

L’appuntamento per il Corso di Fotografia è sempre il terso giovedì del mese, per tutto l’anno! Vi aspetto quindi sempre qui il 17 marzo, Michela.

Se hai perso la prima lezione, non ti preoccupare! Ecco li link per recuperare:

Lezione #1 | Composizione e semplici regole | clicca qui


Project by Michela Magnani Photography for TintaCorda | Se vuoi contattare direttamente Michela, Photography Contributor di TintaCorda, scrivi una mail a: michelamagnani@fatwebnet.it | Share #12Mwith

Condividi:

6 responses to “Corso di fotografia #2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *