Capra e Cavoli

La difficoltà più grande in amore è riuscire a trovare la propria metà perfetta, quella con cui stabilire un equilibrio che possa durare una vita intera. In cucina vale più o meno la stessa regola. La legge che attrae gli opposti, il positivo e il negativo, il bianco e nero.

Perché è proprio su questo principio del contrasto che si basano i piatti di Barbara e Luca, bianco (lei) nero (lui). Una cucina dal sapore e aspetto romantico quella di Barbara, servita su vecchie piastrelle di ceramica: mousse di zucca con liquirizia, un cannolo siciliano rivisto e finto formaggio veg. Luca invece propone una cucina decisamente più maschile, con contrasti forti e sapori decisi come la mousse di peperoni in agrodolce e l’ossobuco veg con olio all’arancia.

Sì, la loro cucina affonda le radici nella filosofia vegana, ma non vuole togliere il piacere di un buon tortino di alici o un baccalà mantecato a chi vuole gustare qualcosa di più “tradizionale”, anche se di convenzionale in questo ristorante non troverete molto.

L’ambiente è informale e accogliente. Grandi ombrelloni e tanto verde per ricordare un terrazzo, una credenza colma di piatti e bicchieri per dare il calore di casa.

Where: Capra e Cavoli, Milano via Pastrengo 18 | Who: Federica Visconti e Valentina Crosetto | Project: #lafedeelavale | Photo: Federico Grassi

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *