Acquagym: benefici della ginnastica in acqua

Succede così. Una cara amica, ovviamente perennemente a dieta anche lei (sulle diete delle donne bisognerebbe scrivere un libro!!) e combattente assidua, come me, dei tanto odiati cuscinetti adiposi, mi chiama entusiasta dicendomi che la svolta del nostro anno sarà l’Acquagym.

Le rispondo perplessa un “ma cosa stai farneticando?”.

Subito l’immagine che si propone nella mia testa è quella di un villaggio vacanze scadente, in cui un gruppo di donne agè con tanto di costume ascellare (copertura totale dal collo alle caviglie!) sguazza in una triste piscina con un animatore svogliato che più che una ginnastica insegna loro un risveglio muscolare.

Acquagym: benefici della ginnastica in acqua

Ma lei non molla. Sa bene che sono una testa dura (parlate con mia mamma che ha deciso di farmi nascere sotto il segno dell’ariete!), difficile da convincere. Ma non molla. Così decido di provare questa ginnastica in acqua, convinta che sarà la prima e ultima volta.

E se vi dicessi che è diventata una droga? Un appuntamento immancabile e cui non riesco più a rinunciare?

Non ho ancora ben compreso a che tipo di corso io mi sia iscritta, perché più che una ginnastica sembra un gioco al massacro (scherzo!). Acquagym, acquafitness, acquabody, acquatonic, chiamiamola come meglio preferite. La sostanza è che sono immersa nell’acqua fino a sopra la vita, per una lunghissima e tostissima ora senza un secondo di sosta. Step, affondi, squat, addominali, salti, corsa. Esco dalla piscina completamente distrutta, ma assolutamente felice e con una sensazione di benessere a 360 gradi.

Acquagym: benefici della ginnastica in acqua

Così, dato che mi piace sempre documentarmi su ogni cosa che interessa in qualche modo la mia vita, ho trovato informazioni davvero interessanti in merito. Ed eccomi qui a condividerle con voi!

La lezione di acquagym comprende una fase di riscaldamento, una fase prettamente aerobica ed esercizi di tonificazione mirati a rassodare i punti critici (cosce, glutei, addome, braccia, seno). Si conclude poi con un po’ di stretching. Dunque, si tratta di un allenamento completo e che non pesa sulla colonna vertebrale, motivo per cui può essere praticata anche da chi è in forte sovrappeso e da donne in gravidanza.

Il fatto di allenarsi nell’acqua è benefico per numerose ragioni.

  • Si limitano i traumi: in acqua si pesa solo il 10% del proprio peso corporeo, quindi si riduce al massimo il rischio di traumi e ferite.
  • I movimenti sono facilitati: dato che nell’acqua si è più leggeri, gli esercizi sono più facili da realizzare e, soprattutto, l’estensione del movimento è maggiore.
  • Si tonifica il corpo in modo uniforme: per muoversi nell’acqua si usano tutti i muscoli, senza rendersene conto. Il corpo diventa tonico e armonioso.
  • Si bruciano calorie perché il corpo si difende dalla temperatura dell’acqua. Inoltre l’acqua oppone resistenza ai movimenti, costringendo i muscoli a lavorare di più e l’organismo a spendere più energia.
  • Si migliora la circolazione venosa: la pressione dell’acqua e l’idromassaggio creato dai movimenti stimolano il ritorno del sangue verso il cuore.
  • È rilassante: l’acqua è ben riscaldata, il che favorisce il rilassamento muscolare e psicologico. Si alleviano dolori, rigidità e stress.
  • E’ un ottimo rimedio anticellulite.

Acquagym: benefici della ginnastica in acqua

Ma quante calorie si bruciano facendo acquagym? Le calorie bruciate in un’ora ovviamente variano da persona a persona (in base ad altezza e peso) e agli esercizi che vengono svolti, tuttavia praticare acquagym per almeno un’ora in modo intenso aiuterà a bruciare circa 500 kilocalorie. Non male vero?


Photo: Pinterest | Prioject: #valeondiet | Grazie ad Angela per la pazienza che ci ha messo nel convincermi a provare. Le amiche migliori sono quelle che insistono per il tuo bene!
Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *