10 consigli per arredare il bagno

Hai mai pensato  di rifare il bagno completamente? A me capita spesso. Entro in una stanza qualsiasi di casa mia e inizio a fantasticare su come potrei cambiarla, migliorarla o arricchirla di dettagli e personalità. In linea di massima non passa poi molto tempo tra il dire e il fare. Datemi un martello pneumatico per demolire e mi renderete felice!

10 consigli per arredare il bagno

Amo rivoluzionare le cose; sono una ragazza (ecco forse ormai nemmeno più tanto una ragazza ;-)) abbastanza intrepida e sempre alla ricerca di qualche stimolo nuovo.

Sappiatelo! Sto iniziando a meditare su varie modifiche eventuali da apportare al bagno di casa mia. Così per organizzare le idee e poterle condividere con voi, ecco la lista dei miei 10 consigli top per non commettere errori da dilettanti!

  • Definisci la palette colori: è fondamentale pensare al colore che farà da padrone nel tuo bagno. Sì a tutte le varie sfumature tono su tono oppure dai libero sfogo a tonalità in contrasto.
  • Fai ricerca ispirazionale. Pensi di poter inventare l’acqua calda? Mi dispiace deluderti, ma devi sapere che il bagno dei tuoi sogni sicuramente qualcuno lo ha realizzato molto simile prima di te! Ma fai tesoro di queste preziose esperienze degli altri, saranno un bene prezioso per la buona riuscita della tua stanza. Attivati nella ricerca sul web e compra alcune riviste di settore. Sfama i tuoi occhi con il bello delle immagini e trai spunto e ispirazione  da chi ha un gusto simile al tuo. La ricerca è alla base di ogni ristrutturazione di successo!

10 consigli per arredare il bagno

  • Decidi i materiali per il pavimento e le pareti. Non amo le piastrelle, anche se devo ammettere che ultimamente alcune case produttrici hanno lanciato rivestimenti davvero gradevoli e interessanti. Amo decorare le pareti del bagno con del legno, oppure semplicemente con della resina e con il più economico smalto all’acqua. L’importante è trattare i muri con una vernice o rivestimento che possa essere facilmente lavato senza essere danneggiato. Il piatto doccia solitamente lo consiglio bianco se prefabbricato, oppure disegnato sul posto, magari in semplice cemento grigio (super economico) con vernice protettiva trasparente idrorepellente.
  • Segna i punti luce. Un’aspetto che spesso viene trascurato è il punto in cui posizionare i corpi illuminanti. Pensa bene: dove vuoi la luce dello specchio? Perché non mettere due lampade a sospensione dal soffitto che scendono una da una parte e l’altra dalla parte rispetto al lavello? Potresti “esagerare” con un’illuminazione a raso muro tra parete e pavimento per creare un po’ di atmosfera. Esistono luci di ogni tipo e per ogni tasca; diverse soluzioni a prezzi moderati sono presenti su siti di vendita online.

10 consigli per arredare il bagno

  • Prendi bene le misure. Suggerisco sempre di fare un disegno elementare dello spazio da arredare e ristrutturare, segnando bene la posizione di porte e finestre! Se non vuoi fare un’intervento eccessivo, dovrai anche considerare la posizione vincolante degli attacchi dell’acqua! A volte basta davvero una rinfrescata di colori e materiali per avere un bagno completamente nuovo e funzionale. Il grigio con il legno ad esempio è un abbinamento molto trendy e che personalmente trovo davvero elegante e raffinato. Un bel piano in legno grezzo e dei muri grigio fumo di Londra lavorati con della resina sono top!
  • Se la vasca non ti serve, metti la doccia! Lo spazio è vita. La vita è aria. L’aria è spazio. Non ti preoccupare, non sono impazzita. E’ il trio di frasi che mi piace ripetere sempre quando ristrutturo un appartamento. Spazio=vita questo significa che ogni elemento superfluo, inutile e non necessario va eliminato. Opta per soluzioni pratiche, non ascoltare chi ti consiglia una vasca perché è di moda fare un bagno rilassante con le candele accese. Pensa: tu lo fai? No? Bene, allora per te sarà cool avere una doccia super accogliente e spazio in più nel tuo bagno per il tuo benessere visivo e organizzativo!
  • Nicchie, nicchie e nicchie ancora: assolutamente la cosa migliore che si possa progettare all’interno di un bagno. Sono semplici, funzionali, poco costose da realizzare (semplici tagli nel muro!) e nascondo molto bene tutti i prodotti come shampoo e creme, non esteticamente belli da vedere. Possono essere anche il perfetto alloggio per asciugamani e soprammobili.
  • La semplicità è il tuo asso nella manica. Non esagerare mai, non calcare la mano, fai ciò che sei e ciò che ti rappresenta. Arreda il tuo bagno con stile ed eleganza, pensa alla sua funzionalità, non tralasciare l’aspetto estetico ma crea un ambiente che possa essere comodo e adatto alle tue necessità. Se hai lo spazio, assolutamente approvati i doppi lavandini; eviterai in questo modo ogni mattina di litigare con tuo marito per il posto al lavaggio dei denti 😉 Se lo spazio è ristretto ti consiglio di optare per mobili senza maniglie ma con chiusura a pressione. Li trovo esteticamente più gradevoli ma soprattutto molto funzionali; ogni pomello sporgente potrebbe essere a rischio di essere preso con la tua gamba! Puoi decorare con alcuni quadri da appendere alle pareti, daranno un tocco originale.
  • Bagno cieco? Mettiamo in prigione chi non prende in considerazione l’importanza di avere la luce naturale in bagno. Ormai la stanza da bagno è un luogo in cui potersi rilassare, in cui perdersi, in cui meditare. Ove la tua casa lo renda possibile, valuta che la luce naturale ti donerà un sorriso in più ogni mattina che ti laverai la faccia!
  • Relax e meditazione. Quando parlo di meditazione in bagno, sono certa che inconsciamente ti stai già immaginando seduto (e non diciamo dove!) con il giornale o il telefono in mano! Non intendo quel tipo di meditazione 😉 Oggi più che mai abbiamo necessità di staccare la spina dalla nostra giornata ricca di impegni e preoccupazioni e la tendenza è quella di farlo sotto la doccia o immersi in una vasca piena di bolle di sapone. Bene… bravi! Così deve essere. Consiglio: se hai spazio, posiziona anche una seduta morbida, un cuscino o una chaise longue affinché il tuo riposo possa durare qualche minuto in più anche dopo aver spento l’acqua del rubinetto.

Finito di scrivere questo articolo… vi abbandono e vado a buttarmi, tempo zero, nella vasca profumata di olio essenziale di lavanda e arancia dolce! Un abbraccio, Valentina


Project: #tintatips | Photo: Pinterest

Condividi:

2 responses to “10 consigli per arredare il bagno

  1. Bene, bene, bene. Interessanti suggerimenti per il bagno, visto che ne ho due da rimodernare. Anche io odio le piastrelle e odio le basi bianche delle docce. Proporrò all’architetto le tue dritte, le adoro. Io odio anche gli accessori per bagno (portarotoli etc etc). Devo cercare qualche soluzione alternativa a quella in vigore da anni e anni in casa nostra. Anyway, have a nicer relaxing parfumed bath. Bye.

  2. Il mio posto preferito di meditazione ;-)… .i miei sono piccolini di cui uno cieco! :-( Avrei pensato di dipingere anche sopra piastrelle…per evitare costi di ristrutturazione dei bagni… Comunque le tue proposte sono belle

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *